taglio e cucito

 -
Qui trovate tutto ciò che si fa con ago e filo, ferri e uncinetti, filati e forbici. Tessuti realizzati a maglia e a uncinetto, ricamati o arricchiti con il patchwork. Per avvolgere la casa in soffici creazioni fatte a mano, per vestirsi con abiti e accessori originali e alla moda. Rivesti i tuoi ambienti con i nostri pizzi e merletti. Guarda la ricchezza dei macramè e dei ricami, l'eleganza dei lavori con la seta.Sferruzzare, ricamare, il taglio e il cuicito non solo sono utili per ciò che si realizza ma rilassa. Un hobby che ci fa sentire meglio, libera la mente mentre le nostre mani si muovono allegre e attente su un filato pregiato. Nell'arco di una lunga giornata ci ritaliamo un poco di tempo solo per noi, lasciando che creatività e pazienza trasformino un filato anonimo in qualcosa di nostro e unico.


Categorie di taglio e cucito


 
 
Specie in epoca medioevale, cucire è stata considerata una delle poche attività che potevano essere esercitate dalle nobildonne, le quali venivano spesso inviate nelle scuole dei conventi per imparare a tessere e a ricamare.
Per anni, il taglio e cucito fù considerato di gran lunga più importante di leggere e scrivere. La stesso Dante, al verso 117, canto XV, del
Paradiso, rimpiange per bocca del Cacciaguida (antenato di Dante) i costumi della Firenze antica, dove le donne si dedicavano esclusivamente ad accudire il marito e ai lavori casalinghi, tra cui primeggiava il cucito. Parla infatti di "donne al fuso e al pennecchio", chiamandole poi,
nel verso successivo "fortunate". Il fuso era lo strumento per avvolgere il filo, mentre il pennecchio era la lana utilizzata per filare. Fortunatamente oggi il taglio e cucito è una libera scelta, non l'unica attività possibile; una competenza in più, che arricchisce il saper fare femminile e trasforma un semplice rammendo in una creazione artistica, utile ma anche molto bella a vedersi.
C'è ancora molta diffidenza da parte dei maschietti verso questo hobby creativo e ricreativo, in quanto efficace antistress, ma rimane pur sempre il dubbio che se più uomini si dedicassero al taglio e cucito, ci sarebbero in giro uomini più riflessivi e meno aggressivi, senza ritenerli in alcun modo effemminati, posto comunque che non c'è nulla di male ad esserlo. Il confine tra maschio e femmina può essere molto sottile, ma non può certo essere un parametro di giudizio.




                Vuoi inserire le tue opere su questo sito? clicca sul bottone "inserisci le tue opere" posto qui sotto per sapere come fare.